IMPLANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO

Dott. Jacopo Gualtieri

“Oggi è possibile inserire gli impianti e caricarli con la protesi nell’arco delle 24 ore.”

In molti casi è possibile inserire gli impianti e caricarli con la protesi nell’arco delle ventiquattr’ore; la protesi è avvitata sugli impianti e quindi immobile, ed evita al paziente tutti i disagi che una protesi mobile comporterebbe.
Per effettuare il carico immediato e per garantire un successo di lungo periodo alla protesi sugli impianti sono necessari alcuni requisiti importanti:

• L’assenza di infiammazione acuta in fase chirurgica.
• Volume e densità ossea congrui.
• Numero minimo di impianti.
• Corretti carichi occlusali: il contatto della protesi con l’arcata dentale opposta deve essere equilibrato e uniformemente distribuito su tutti i denti. A volte questo comporta di dover intervenire sull’arcata “antagonista” a quella operata con delle correzioni protesiche prima di iniziare l’intervento; inoltre il paziente non deve avere pregresse parafunzioni, come ad esempio il digrignamento dei denti (bruxismo), che porterebbero ad un sovraccarico degli impianti durante la fase dell’osteointegrazione e di conseguenza ad un alto rischio di fallimento.
• Un buon livello di igiene orale: un potenziale rischio è rappresentato da un alto consumo di tabacco (più di dieci sigarette al giorno).

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
To prevent automated spam submissions leave this field empty.